I nostri primi 10 anni

Nel 1993, quando siamo nati al mondo del canto popolare eravamo piccoli, molto piccoli! I palchi ci apparivano immensi; gli altri cori, con i quali dovevamo confrontarci nelle varie manifestazioni, peregrinando per di qua e di là, fin troppo bravi; i riflettori e le telecamere, imparziali peraltro, che fissavano gli (in)successi delle nostre prime esibizioni, a futura memoria, in pasto al giudizio di un pubblico più o meno competente, attento spesso a rilevare più gli errori che la qualità di insieme del nostro impegno.

La caparbietà, la forza di volontà, il volerci credere, il suo crescere in parallelo con noi del nostro direttore Pier Giorgio Masia, ci ha portato pian piano allo svezzamento prima e alla graduale crescita poi, conquistata sul campo, sofferta, con non pochi sacrifici, con ore rubate alla famiglia, agli amici, agli impegni, con l’unico scopo di ottenere i risultati che riteniamo di avere raggiunto.
Non poco dobbiamo a voi pozzomaggioresi, al sindaco Sandro Fara, all’amministrazione comunale, a Padre Quintino Manca, a Padre Pino, al poeta Antonio Maria Pinna e a quanti, non me ne vogliano se non citati singolarmente, hanno voluto credere e credono nel Coro di Pozzomaggiore.
Dieci anni di amicizia e collaborazione, di cultura data, costumi maschile e femminile riscoperti, feste con partecipazioni oceaniche, documentari televisivi, CD, articoli sui giornali, 210 concerti fatti per ogni dove la dicono tutta sull’attività del Coro.
Vogliamo ancora offrire tutto quanto con il canto si può dare, perciò vogliamo festeggiare insieme a voi, amici di Pozzomaggiore e quanti vorrete esserci, i nostri primi dieci anni di vita musicale con una grande manifestazione prevista per il 20 luglio e che si svolgerà come segue:
ore 10: Santa Messa solenne cantata dal Coro;
ore 17: biblioteca comunale, conferenza sulle minoranze linguistiche curata da eminenti studiosi;
ore 18.30: presentazione dell’annullo postale realizzato dall’arch. Rina Rassu e patrocinato dall’amministrazione comunale; un funzionano delle Poste apporrà l’annullo su cartoline francobolli;
ore 19: in piazza: gastronomia, stand artigianali, ecc., mostra fotografica sulla storia del Coro; proiezione di stralci dei più significativi avvenimenti del Coro;
ore 21.30: in piazza: esibizione del coro di Ittiri, Tenores di Neoneli, Tenores di Sarule, Coro di Pozzomaggiore, coro Ortobene di Nuoro, gruppo folk Monte Gonare di Sarule, fisarmonicisti, e l’esibizione del marionettista Franco Fois.
Presenterà la serata Ambra Pintore di Videolina.
E non è finita: nel corso dell’anno sono previste altre manifestazioni (Cantigos in Carrela, Sa Elda, Festa dell’Anziano, Presepi, Rassegna dei Cori, il nuovo CD, il libro della storia del Coro, ecc.).
Buon divertimento e grazie a tutti.

Il Presidente del Coro
Tonino Pischedda

Questa voce è stata pubblicata in Cultura, Vita paesana. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento