Le attività dell’amministrazione comunale

Riassumo le dichiarazioni programmatiche e di governo che in data 16 settembre, sentita la Giunta, ho presentato in Consiglio Comunale.
Tale adempimento è previsto specificatamente nello statuto che si richiama alle leggi nazionali sulla materia.

Resta confermato chiaro e forte che cureremo che tutta l’attività sia svolta in modo da improntare l’azione di governo assicurando l’imparzialità nell’applicazione delle leggi. Non trascureremo le giuste aspettative dei cittadini in ordine al pieno diritto, all’effettiva partecipazione alla vita organizzativa, economica, politica e sociale.
Valorizzeremo lo sviluppo economico e sociale, sosterremo la realtà della cooperazione, tuteleremo la vita umana, della persona e della famiglia, rispetteremo le diversità etniche, linguistiche, culturali, religiose e politiche, sosterremo un sistema globale di sicurezza sociale e di tutela attiva delle persone svantaggiate e disagiate, riconosceremo pari opportunità professionali, culturali, valorizzeremo la lingua sarda.
Abbiamo oliato gli ingranaggi della macchina amministrativa, abbiamo firmato con i pozzomaggioresi un contratto virtuale che manterremo, assunto impegni, presentato programmi, scrutato l’orizzonte, fissato capisaldi, doppiato traguardi e conseguito sconfitte, apprezzamenti e critiche, provato l’acqua calda e quella fredda; cercheremo di fare ancora meglio, amministreremo, lo prometto, con serietà, professionalità, imparzialità con paridade pro tottu.
Ci sforzeremo per realizzare il programma pensato, tamponeremo la disoccupazione, abbelliremo il paese, ascolteremo il bisogno manifesto o latente del cittadino, useremo ogni mezzo per aprire le porte dei finanziamenti, saremo un Consiglio Comunale allargato, auspicheremo un maggiore dialogo con la Chiesa potenziando e arricchendo la sua offerta formativa, svilupperemo e realizzeremo un turismo sostenibile, valorizzeremo la cultura e le tradizioni locali, istituiremo corsi di formazione, razionalizzeremo il sistema della raccolta integrata dei rifiuti, avvieremo lo studio per ricavare fonti di energia alternativa, assistenza sociale, agricoltura, allevamento, attività produttive, scuola, i giovani, gli anziani, i diversamente abili, il territorio avranno priorità assoluta. Questo è quanto avremo modo di pensare durante il nostro mandato.
Grazie dell’attenzione che vorrete prestarci e della vostra necessaria collaborazione anche nella proposizione.

Tonino Pischedda,
sindaco di Pozzomaggiore

Questa voce è stata pubblicata in Vita paesana. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento