Sa die de sa Sardigna a Su Nuraghe

BIELLA – L’arrivo della nuova stagione fa risvegliare non solo la natura: è tutto un rifiorire di mille attività. Anche nel mondo dell’associazionismo, la primavera è un periodo particolarmente ricco di proposte e di iniziative.

Il fine settimana del Circolo Culturale Sardo Su Nuraghe di Biella celebrerà, venerdì 28 aprile, alle ore 21, presso la sede di via Galilei, 11, la Festa nazionale sarda in ricordo dei “moti antifeudali del 1794”.
Per la prima volta, l’avvenimento verrà ricordato a Biella nel giorno ufficiale grazie alla presenza di Davide Mereu di Sorgono (Or) che proporrà le musiche da ballo della miglior tradizione isolana. La serata sarà occasione per un saggio dei partecipanti ai corsi di danze e balli sardi che si tengono tutti i lunedì presso i locali dell’Associazione biellese, guidati dal M° Alfio Sau.
Durante la serata, verranno presentati ai Soci i nuovi Amministratori eletti nelle recenti consultazioni di Su Nuraghe.

Domenica 30 aprile, due manifestazioni in contemporanea:
– alle ore 10,30, basilica di san Sebastiano di Biella, Missa Majore officiata da padre Accursio, in memoria di Alberto Ferrero della Marmora, il Biellese, Senatore del Regno di Sardegna, che ha illustrato l’Isola con oltre 50 lavori scientifici, a cui solo recentemente Biella ha dedicato la piazza antistante la basilica che custodisce le sue spoglie mortali.
Presteranno servizio d’onore i Fucilieri di Su Nuraghe che, alla fine della funzione religiosa, alla presenza delle Autorità locali, spareranno le salve beneaugurali.
– alle ore 9,30, nello spazio antistante il bar Borgo Nuovo di Ronco Biellese, prenderà il via la XV edizione della Gara podistica “Giro del Brich”, che attraverserà i territori di Ronco e di Zumaglia, da sempre patroni dell’iniziativa, unitamente alla Comunità Montana Bassa Valle Cervo.
Alla fine: premiazione e degustazione di prodotti sardi offerti da Su Nuraghe.

Battista Saiu

Questa voce è stata pubblicata in L'altra Sardegna. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento