Differenziare per riciclare

Cari concittadini, a partire dalla seconda metà del mese di luglio partirà nel nostro paese un nuovo sistema di raccolta dei rifiuti. Un sistema comodo ed efficace per eliminare lo spreco di risorse e contenere i costi. Questo sistema, oltre che una imposizione di legge (Decreto Ronchi) è un obiettivo dell’Amministrazione Comunale per migliorare il servizio e per difendere il nostro ambiente.

Il nuovo sistema comporterà la raccolta porta-a-porta sia per i rifiuti indifferenziati (tutto ciò che non è riciclabile) che per l’umido secco (principalmente composto da avanzi da cucina, vedi il calendario della raccolta).
Per gli altri rifiuti riciclabili (vetro, plastica, carta e cartone, lattine di alluminio) verranno create delle isole ecologiche all’interno del centro abitato utilizzando i vecchi cassonetti, lavati e verniciati in base alla tipologia del rifiuto, nei quali si raccomanda di conferire all’interno solo ed esclusivamente i materiali indicati sugli stessi.
Per quanto riguarda invece i materiali ferrosi e gli ingombranti, la ditta incaricata passerà, sotto vostra richiesta, una volta al mese per ritirarli.
Ci rendiamo conto che ciò rappresenta un passaggio difficile, che comporta uno sforzo in più da parte di tutti, ma si tratta di una scelta inevitabile.
La vostra collaborazione per la riuscita di questo importante passo è per noi fondamentale; ognuno deve collaborare perché ogni sorta di rifiuto sia separato e collocato secondo i nuovi criteri.
Abbiamo scelto questo tipo di raccolta perché riteniamo sia il sistema più economico e razionale e ci consenta nell’immediato di non aumentare la tassa della nettezza urbana, certo che, se non riuscissimo a raggiungere i parametri stabiliti dalle legge, saremo costretti a modificare il sistema di raccolta con conseguente aggravio di spese a carico di tutti i cittadini.
Nell’opuscolo che state ricevendo nelle vostre case sono specificate tutte le altre indicazioni utili per effettuare al meglio la raccolta differenziata; siamo certi che otterremo il consenso e soprattutto la Vostra collaborazione, anche nell’indicarci ciò che non andrà bene o potrà essere migliorato.
La data di attivazione del nuovo sistema di raccolta e gli orari saranno resi noti a breve.
E’ prevista inoltre la convocazione di un’assemblea nel corso della quale esperti del settore illustreranno i punti fondamentali della riforma e gli obiettivi principali da raggiungere.

Tonino Pischedda, sindaco
Tonino Cuccuru, Assessore all’Ambiente

Questa voce è stata pubblicata in Vita paesana. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento