Profuno di “zippulas” a Su Nuraghe di Biella

BIELLA – Sabato 10 febbraio. Il profuno di “zippulas”, “bugie” e “fatti fritti”, diffuso nel cortile dove ha sede il Circolo Su Nuraghe di Biella, indicava l’inizio del carnevale, entrato nel vivo con la serata riservata agli adulti, continuato nel pomeriggio di domenica 11 febbraio col carnevale dedicato ai bambini, animato da giochi e animazioni proposti da Alfio Sau.
Il momento di serena allegria è stato interrotto dal breve saluto del presidente per comunicare i risultati della Giuria che premiava le migliori maschere.
La partecipazione e la qualità dei costumi ha reso difficile la scelta.
Alla fine, il cestino ricolmo di prodotti sardi è stato assegnato alla coppia Grazia Ziranu e Luciano Atzei – Caterina Orrù e Mario Zara.
L’appuntamento continuerà sabato 17 febbraio alle ore 20 (prenotazione 015 34638), con la “favata” piatto tipico della cucina contadina mediterranea che rimanda ad antichi riti di rinascita, caratteristico dei carnevali sardi, che fa l’eco alle tante gustose fagiolate preparate in molte piazze di Piemonte.

Questa voce è stata pubblicata in L'altra Sardegna. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento