Gli ultimi interventi promossi dall’Amministrazione Comunale

Grazie all’ospitalità di padre Quintino ho la possibilità di informarvi su alcune attività amministrative promosse dall’Amministrazione comunale di recente.
Premetto che molte delle attività programmate sono in stand-by a causa dei vincoli imposti dal Patto di Stabilità che, nonostante le promesse fatte a suo tempo dal Governo di uno slittamento dei termini al 2014, è già operativo.
Il Patto di Stabilità è uno strumento pensato dall’Unione Europea per tenere sotto controllo i conti pubblici con l’obbiettivo di ridurre deficit e debiti e risanare la finanza pubblica.
Naturalmente quando si parla di conti pubblici si fa riferimento anche a quelli dei Comuni.
Stante questo vincolo il 2013 sarà un anno impegnativo. Gli obbiettivi sono pesanti così come il quadro sanzionatorio, soprattutto per il personale dipendente e per il taglio dei trasferimenti per gli esercizi a venire, in misura pari allo sforamento conseguito.
Una gestione fortemente impegnata, saremo costretti a comprimere o addirittura azzerare gli investimenti e ritardare i pagamenti.
Si metterà in moto un meccanismo che ci costringerà ad accantonare risorse nella misura di circa il 15/18% delle spese riferite al triennio 2006/2008. In pratica dovremo mettere da parte entrate e depositarle in Banca d’Italia a zero interessi. Per cui non potremo pagare debiti e neanche contrarre mutui, non saremo in grado di rispettare gli impegni assunti.
Navighiamo nella completa incertezza, si annunciano tempi duri, più duri di quelli che abbiamo appena salutato.

  • Ciò non ci ha impedito, attingendo a fondi spendibili (L.R. 37 e residui attivi maturati), di effettuare, sotto la direzione dell’architetto Rina Rassu, coadiuvata dalle dr.sse Rita Corongiu e Claudia Fonnesu importanti interventi nel Museo del Cavallo mirati ad amplificarne la fruibilità.
  • Sono stati verificati i beni etnografici, completata la loro classificazione, scansionati i documenti cartacei, rivisitate le sale tematiche, compiutamente sistemate in ambienti più adatti le sculture dell’artista Pietro Paolo Piu, quelle donate dall’arch. Pesarin e dal Mar.llo Pilo. Tanto altro ancora resta da fare per rendere veramente funzionale il nostro Museo perciò è prevista l’assunzione a tempo, di ulteriore personale (due laureati e due diplomati). In tal senso siamo in attesa che l’Ufficio del Lavoro di Bonorva ci invii la graduatoria.
  • Stiamo anche provvedendo alla sistemazione dell’archivio storico con la collaborazione della dr.ssa Anna Corongiu e della signora Daniela Piu. Saranno collazionati e riordinati tutti gli atti esistenti. Il progetto è curato dall’Assessorato alla Cultura anche questo intervento è finanziato con il fondi della L.R. n. 37.
  • E’ in corso di distribuzione il calendario 2013, chi ancora non l’avesse ricevuto può richiederne copia presso la Biblioteca comunale.
  • Ha chiuso i battenti, di recente, lo Sportello Linguistico operativo presso la Biblioteca comunale. L’attività di consulenza, condotta con grande competenza e professionalità dalla signora Lucia Sechi, coordinata dall’Istituto Bellieni di Sassari, ha visto un notevole numero di utenti. Sono stati tradotti “in limba”, fra gli altri, gli atti del Consiglio comunale fino al 2012, atti che sono disponibili presso la biblioteca. Promuovere la lingua e la cultura sarda è stato e sarà uno dei punti fermi del programma amministrativo.
  • Sono stati installati, presso alcuni edifici pubblici, oltre a sistemi antintrusione, sofisticate attrezzature di videosorveglianza collegate in rete ad un server centrale sul quale confluiranno i dati rilevati che saranno raccolti nel rispetto della privacy e utilizzati solamente per accertare eventuali reati.
  • Anche per il 2013, nel quadro degli interventi promossi da questa Amministrazione comunale, abbiamo aderito alla Scuola Civica di Musica che ha registrato nel passato 2012 la frequenza di oltre 20 allievi.
  • La biologa dr.ssa Maria Giovanna Masia, curerà la realizzazione del progetto “Curiosando nella natura” che avrà come destinatari gli alunni della scuola primaria e della scuola media.
  • A breve apriremo il cantiere di lavoro “anticrisi”. Con la somma di 79.000 euro e con turni di 40 giorni, provvederemo ad assumere una trentina di operai (le graduatorie ci sono già state fornite dall’Ufficio del Lavoro) che provvederanno alla sistemazione dei marciapiedi, dei parchi e delle strade in agro. Una boccata di ossigeno a parziale sollievo della disoccupazione.
  • La gestione del mattatoio comunale è stata affidata, mediante gara pubblica, alla ditta Michele Chessa di Pozzomaggiore. Lo stabilimento, sicuramente uno dei più moderni e funzionali in provincia, potrà rispondere alla domanda locale dando giri in più al volano della nostra economia grazie alla commercializzazione dei prodotti locali. Il mattatoio ha il bollo CEE e il marchio IPG.
  • Sono a buon punto i lavori di sistemazione della zona circostante il nuraghe Cae, oltre alla strada sono stati costruiti muri perimetrali a secco, marciapiedi, punti luce e panchine. Era uno dei tasselli mancanti al programma amministrativo.
  • Nel sagrato di San Costantino abbiamo trivellato un pozzo artesiano e trovato acqua sufficiente per sopperire alle necessità in particolare nei giorni della festa. Per San Pietro, manderemo l’acqua con pompe di rilancio attingendo dal pozzo del mattatoio. Recentemente abbiamo provveduto ad installare una decina di nuovi punti luce per illuminare il tragitto fino alla Chiesa.
  • Sono in corso i lavori di ristrutturazione di due vecchi immobili in centro storico, saranno ricavati 4 appartamenti da concedere a canone agevolato nel rispetto delle norme previste per l’edilizia economica e popolare.
  • Per quanto riguarda gli interventi nel settore sportivo, abbiamo rinnovato il campo di gioco del campo di bocce. La speranza è di riuscire a coprire la struttura adeguandola alle norme per poterla utilizzare in campionati ufficiali.
  • Ancora, abbiamo steso il nuovo manto in erba sintetica nel campetto per il calcio a cinque del campo sportivo. Sarebbe un grande sogno vedere realizzato, sempre in erba sintetica, il campo di calcio. Mancano, non la volontà, bensì 550.000 euro… Noi continuiamo a crederci.
  • Vanno avanti i lavori per la costruzione della palestra del Liceo finanziati dalla Provincia e dalla Regione.
  • E, per finire, sono a buon punto i lavori di ristrutturazione dell’Asilo Infantile, dove, ad intervento eseguito, sarà funzionale il centro di aggregazione sociale.
  • Tutto ciò grazie ai colleghi amministratori e ai sempre disponibili dipendenti del Comune.

Tonino Pischedda,
Sindaco

Questa voce è stata pubblicata in Vita paesana. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento