Le prossime tappe del cammino di Beatificazione di Edvige Carboni

La causa di Beatificazione della nostra concittadina Edvige Carboni vive le sue ultime fasi: tutte importanti e impegnative. E’ comunque d’obbligo usare sempre prudenza e discrezione nell’anticipare le notizie, ed è quello che farò; diverse volte si è rimasti delusi, in quanto si è visto dare la precedenza a Servi di Dio più conosciuti, a cause più importanti, a cause più seguite ed appoggiate dai rispettivi promotori, dalle diocesi e dai loro vescovi. La causa della Carboni non ha avuto tutti questi sostegni, nonostante vada avanti dal 1968. Per tanti aspetti e motivi è stata la cenerentola delle cause.
Le cose sono però decisamente cambiate da una decina di anni a questa parte. Si sono cambiati postulatore e relatore e al Dicastero vaticano competente è stata consegnata la “Positio”, il documento più importante e impegnativo di un processo canonico di beatificazione. La nostra Parrocchia, dallo scorso novembre 2012, è stata inoltre ufficialmente riconosciuta “Attore della Causa” dalla Congregazione delle Cause dei Santi, insieme ai Pp. Passionisti. La causa non appartiene più solamente a loro; è pure nostra a tutti gli effetti e con tutte le responsabilità morali ed economiche. Devo sottolineare, a onor del vero, che se non ci fosse stato il nostro Movimento Parrocchiale, la causa di Edvige Carboni sarebbe stata ancora all’interno di un lungo tunnel, dal quale si sta ora uscendo.
Del processo di beatificazione elenco le ultime tappe già superate e quelle prossime:
Settembre 2012: arrivo della prima perizia medica stesa dal dott. Prof. Carlo Casciani sul miracolo attribuito alla Carboni, con esito estremamente positivo.
Gennaio 2013: arrivo della seconda perizia medica stilata dal dott. Prof. Armando Marciani, anch’essa positiva.
Ottobre 2013: Congresso peculiare dei teologi sulle virtù della Serva di Dio, con a capo il Promotore della Fede.
Primissimi mesi del 2014: Congresso Ordinario dei Cardinali e Vescovi, presieduto dal Cardinale Prefetto, che giudicano sulla stessa materia sulla quale si sono già espressi i teologi e con conseguente emanazione del Decreto sull’eroicità delle virtù firmato da Papa Francesco. Da questo momento Edvige Carboni porterà il titolo di Venerabile. Un momento importante che potrebbe arrivare per la prossima Pasqua.
Intorno alla metà del 2014 si riunirà al completo la Consulta Medica che ascolterà le relazioni dei due medici che hanno già studiato il miracolo scelto per la beatificazione.
Seguirà il Congresso dei teologi che esamineranno il miracolo dal punto di vista teologico.
Per ultimo ci sarà il Congresso dei Cardinali e Vescovi con a capo il Prefetto Cardinale Angelo Amato, che ratificheranno quanto già esaminato dai teologi. Il tempo che intercorrerà tra un congresso e l’altro è abbastanza breve, per cui entro il 2014 si potrebbe conoscere la data della beatificazione della Serva di Dio che, per non essere celebrata nei mesi invernali, potrebbe però scivolare alla primavera del 2015.
Il nostro vescovo Mons. Mauro Maria Morfino, ricevuto sia dal Cardinale Angelo Amato, che dal postulatore della causa avv. Andrea Ambrosi a Roma, in occasione della visita “ad limina” dei vescovi della Sardegna a Papa Francesco, a tutti i sacerdoti della diocesi durante l’ultimo ritiro spirituale, ha loro chiesto di far conoscere la Serva di Dio nelle rispettive parrocchie, in quanto ci sarà ad ottobre il congresso dei teologi e la stessa beatificazione potrebbe arrivare entro il 2014.
Chiediamo a tutti di aiutare la Causa della Serva di Dio, in quanto le spese non sono poche. La diocesi contribuirà nei limiti del possibile e, speriamo, facciano altrettanto i Padri Passionisti.
In questo mio intervento, ho spesso voluto usare il modo condizionale del verbo, perché, potrebbe accadere qualche imprevisto; in effetti, fra le diverse, future tappe del cammino di beatificazione, il momento più delicato è quello fissato per il prossimo ottobre 2013. Per questo importante appuntamento invito quindi tutti a pregare il Signore e la Madonna più di quanto non si sia mai fatto e a partecipare ad una Santa Messa alla Vergine del Buon Consiglio, di cui Edvige era molto devota, fissata al 10 di ottobre in parrocchia.
Ricordo inoltre che domenica 14 luglio, CII anniversario della stigmatizzazione della Serva di Dio, alle ore 18.30, celebrerà la Santa Messa padre Antonio Coppola, superiore del convento Passionista di Alghero.

Ernesto Madau,
Presidente Mov. Parr. Edvige Carboni

Questa voce è stata pubblicata in Chiesa. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento