Lectio residenziale per giovani

Alla fine di dicembre u.s. si è svolto ad Alghero, presso il “Centro Giovanile” di Montagnose, una “tre giorni” per giovani guidata dal Vescovo Mauro Maria. Anche la Comunità di Pozzomaggiore ha avuto il piacere di avere due rappresentanti e precisamente il sottoscritto e Alessandro Pais. Io ho accolto subito e con tanta gioia questa opportunità che mi è stata concessa, perché desideravo intensamente vivere un “momento” forte, e che mi aiutasse nella riflessione seria sulla mia fede e sul mio essere cristiano. Devo subito dire che sono stati tre giorni improntati all’ascolto della parola di Dio e alla riflessione oltre che comunitaria, soprattutto personale. La partecipazione era aperta a tutte le diocesi, ma nonostante ciò, il numero si è mantenuto limitato a una quarantina per fare in modo che il tutto si svolgesse con più serietà, e dare ai partecipanti l’opportunità di un maggiore raccoglimento e riflessione.
Infatti tra un incontro e l’altro col Vescovo c’erano spesso dei momenti dedicati interamente alla riflessione personale.
Gli argomenti trattati erano supportati dai racconti del vangelo, in modo particolare l’incontro di Gesù al “pozzo di Giacobbe”, e il Vescovo metteva in risalto come da una prima lettura spesso non sia chiaro il vero motivo delle azioni che Gesù compie. E approfondendo quelle cose che non si capiscono per intere, ha aiutato i giovani a percepire meglio il messaggio che Gesù intendesse dare durante la sua permanenza terrena tra gli uomini. Come si può immaginare dalla durata e dagli argomenti trattati, è stato un campo molto diverso da quelli proposti in passato dalla pastorale giovanile. Nonostante ciò il numero ristretto dei partecipanti e la grande disponibilità del Vescovo e di alcuni sacerdoti presenti, hanno fatto sì che l’obiettivo di dare un valido sostegno ai giovani nell’affrontare vari temi riguardanti la fede e gli insegnamenti di Gesù, sia pienamente riuscito.
Concludo dicendo che forse noi giovani dovremmo essere un po’ più disponibili e aperti a partecipare a queste opportunità che ci vengono proposte: sono momenti molto importanti di crescita spirituale e non solo… c’è infatti l’aspetto umano da non dimenticare: l’opportunità di conoscere altri giovani con stessi desideri, stessi problemi, stesse speranze. E tutto questo ci è di grande aiuto.

Gabriele Pasquali

Questa voce è stata pubblicata in Chiesa. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento