Donna Pierina, un pezzo della nostra storia che se ne va

Dal 23 marzo u.s. con la scomparsa di Donna Pierina Dettori se n’è andato un pezzo di storia del nostro comune.
Penultima di quattro figli era nata a Pozzomaggiore da Emanuele e Caterina Porqueddu; dopo la laurea gestì la Tesoreria comunale e l’esattoria delle Imposte, coadiuvata, nello stesso ingrato compito, dallo storico impiegato Tittino Cuccuru, oltre che da altri validi dipendenti (Quirico Loi e tanti altri ancora).
Davano luce alla piazza i balconi spalancati del palazzo di famiglia dove spesso Donna Pierina si affacciava per scambiare due parole con la gente, sempre sorridente, disponibile, accompagnata dai commenti della fedele e sollecita collaboratrice per decenni Zia Furica, rientrata suo malgrado al paese natale di Mara.
Resta il ricordo di una persona buona, molto religiosa. Era anche componente del Comitato per la beatificazione della Serva di Dio Edvige Carboni. Un ricordo che resterà sempre vivo nei pozzomaggioresi che l’hanno conosciuta nella certezza delle sue preghiere dal paradiso dove sicuramente gode della luce di Dio e della presenza di Edvige.

Tonino Pischedda,
Sindaco

Questa voce è stata pubblicata in Vita paesana. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento