Vita oratoriana

La vita oratoriana prosegue con grande entusiasmo sia da parte dei ragazzi che dei genitori.
Ringrazio ancora una volta i tanti genitori che con la loro presenza e la loro opera danno una mano importantissima e fondamentale per portare avanti le iniziative dell’Oratorio.
Penso che tutti sappiate che domenica 23 u.s. c’è stata la “castagnata”.
Tutto il pomeriggio, fino a tardi, è stato un continuo gioire, cantare, giocare… Una vera festa di “comunità”. Tutti, grandi e piccoli, figli e genitori, ci siamo ritrovati e abbiamo gustato “quanto è bello stare insieme da veri fratelli”.
I locali dell’Oratorio brulicavano di persone le più svariate. Neonati, famiglie, giovani, bambini; anziani con il bastone e bimbetti che hanno imparato da poco a camminare. Per oltre 5 ore abbiamo vissuto il clima della vecchia festa di paese, del circo, della fiera di paese dove l’attrazione, prima che qualcosa, è costituita dal semplice stare assieme. Una famiglia di famiglie: questo è l’Oratorio. Una famiglia nella quale nessuno è dimenticato e dove ciascuno trova il proprio spazio.
L’Oratorio è il luogo della speranza, dove il fallimento non è l’ultima parola, dove i talenti vengono valorizzati, dove si litiga ma si impara a fare pace. Il luogo della ferialità che offre attività gratuite organizzate, come imparare a recitare, a creare oggetti, a cucire, avere un aiuto per i compiti, addentrarsi nella pittura; o semplicemente la panchina dove ci si siede aspettando qualcuno per fare quattro chiacchiere.
Ci hanno aiutato in questo, oltre al bel gruppo di mamme, il Coro di Pozzomaggiore, Su Cuncordu, la Confraternita, il “mago” Fabrizio, la Pro Loco e altre persone sempre generose.
Questa festa ancora una volta ci ha detto che è indispensabile “collaborare assieme”. Solo Insieme si possono realizzare certe serate, solo insieme la vita sociale migliora, solo insieme si progredisce, solo insieme il nostro paese potrà ritrovare la gioia e l’entusiasmo che a volte sembra mancare.
Naturalmente i ‘responsabili’ dell’Oratorio ringraziano di vero cuore tutti coloro che hanno collaborato… Con questo vi invitiamo ad essere sempre più presenti alla vita oratoriana; a lasciarvi coinvolgere… e a partecipare anche attivamente con vostre proposte ed iniziative.
Intanto vi informiamo fin da adesso che lunedì 29 dicembre alle ore 18,30, nella Chiesa di San Giorgio i ragazzi dell’Oratorio presenteranno a tutta la popolazione una ‘Sacra Rappresentazione’ sulla nascita di Gesù. Preparatevi… vi vogliamo tutti presenti.

Padre Quintino

Questa voce è stata pubblicata in Chiesa, Vita paesana. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento