Vita oratoriana – Ottobre 2015

Se settembre è il mese della ripresa, ottobre è il mese della vera azione da farsi con tutto l’entusiasmo possibile che deve caratterizzare i ragazzi e i giovani.
L’Oratorio deve essere il vero centro propulsore della vita dei ragazzi, deve essere il luogo dell’accoglienza e della solidarietà. Deve essere il luogo dove si vive la propria vita in comunione con gli altri, il luogo della crescita umana, spirituale e morale di ogni ragazzo. Ecco perché ci teniamo che tutti i ragazzi, nessuno escluso, partecipi alla vita oratoriana…
Incominciamo il nuovo anno proprio con un appuntamento forte e di grande gioia: le Olimpiadi che seguiranno questo programma:

Domenica 4 ottobre
– Ore 10,30 Messa dell’atleta (ognuno arriverà con la propria maglietta, mentre le bandiere verranno sistemate davanti all’altare).
– Sfilata verso l’Oratorio accompagnati dalla banda musicale, passando dalla piazza Maggiore.
– Arrivati all’Oratorio ci si dispone nel campetto dietro le proprie bandiere…
– Si canta l’inno d’Italia
– Un atleta legge il Giuramento.
– Inno Olimpico
– Si canta Dimonios, mentre si depongono le bandiere al proprio posto, seguiti da tutti gli atleti.
– Si aprono le olimpiadi con un balletto (Marilisa)
Pomeriggio: ore 15,30 – 19

Sabato 10 ottobre
ore 15,30 – 19

Domenica 11 ottobre
– Ore 10,30 Santa Messa
– Ore 11,30 – 12,30 giochi
– Ore 15,30 – 19 Chiusura giochi

Con le Olimpiadi vogliamo così iniziare anche il nuovo anno catechistico, ribadendo la complementarietà tra Oratorio e Catechesi, anzi marcando come la Catechesi sia una tra le tante attività dell’Oratorio.

Questa voce è stata pubblicata in Chiesa. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento