Piantato un albero per i bambini nati nel 2011

Domenica 18 marzo, nell’area attigua agli impianti sportivi in Piazza dello Sport, nella perfetta osservanza del disposto legislativo ed in relazione ad una usanza ormai consolidata da decenni, abbiamo gioiosamente piantato un albero per ogni nuovo nato nell’anno 2011.
Insieme agli orgogliosi genitori, dei fratelli maggiori e dei tanti amici, si sono presentati nella sala del Consiglio Pietro Angius, Gianluca Biancu, Greta Carta, Pietro Antonio Chessa, Adam Dafri, Aiya Dafri, Francesco Fonnesu, Giovanni Leoni, Nicolò Marrazzu, Franco Masia, Andrea Nughes, Francesca Santona, Stefano Senes, Giovanni Stoccoro, Manuel Tola, lasciando alle loro grida gioiose gli echi di discussioni che solitamente si fanno nel decidere le cose importanti per il nostro paese. Erano presenti anche un gran numero di amministratori comunali, compresa una rappresentanza della minoranza.
Nel salutare gli ospiti il Sindaco ha evidenziato come il numero delle nascite nel 2011 (15 nuovi nati) sia il minimo storico mai registrato per il nostro paese e ha invitato i presenti a provvedere in merito…
Ha sollecitato i papà presenti ad essere papà amorevoli, comprensivi ma severi, amici dei figli e loro esempio, invitandoli a non far mancare mai le carezze e, quando ci vogliono, pure gli schiaffi. Ha auspicato che la vita di questi bambini sia tutta una primavera vissuta nell’unità dalla famiglia, per spianare la strada al loro futuro, curarne una sana educazione, la loro istruzione, portandoli ad essere cittadini onesti, studiosi, rispettosi degli altri e poter diventare domani una classe dirigente determinata e trainante, capace di preparare al futuro le popolazioni in rincorsa. Ha infine augurato ai bambini di conoscere i figli dei figli dei loro figli e di ritrovarsi ancorché col bacolo e la dentiera traballante davanti a quegli alberi ormai cresciuti.
La neo direttrice dell’Ufficio Postale Dr.ssa Claudia Mulas ha spiegato l’utilità dei buoni fruttiferi postali offerti dal Comune ad ogni neonato, consegnati insieme ad un omaggio floreale, all’attestato di piantumazione e all’estratto dell’atto di nascita, dal Sindaco e dall’Assessore Gabriella Santona.
In chiusura, il saluto e l’auspicio di padre Quintino perché i bambini crescano arricchiti da tanti segni positivi, risultanti dall’impegno dei genitori, ricordando l’offerta formativa della Chiesa.

A cent’anni,
Tonino Pischedda

Questa voce è stata pubblicata in Vita paesana. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento