Quaresima, in cammino attraverso la pandemia

quaresima

Anche quest’anno siamo alla vigilia di una quaresima ed una Pasqua che si presentano diversamente rispetto alle nostre abitudini e speranze. Lo scorso anno abbiamo fatto esperienza di lockdown, quest’anno sperando che possa andare meglio, comunque si rinnova una sfida alla paura che sta attaccando ferocemente la nostra fede, personale e comunitaria.
La sfida che ci attende è questa: Quaresima e Pasqua non nonostante la emergenza Covid-19 ma, da cristiani, pieni di limiti e difetti ma fedeli nel Signore, attraverso questa pandemia, da discepoli del Signore Gesù, sulle sue orme, da Lui sostenuti ed illuminati per giungere a proclamare la gioia dell’alleluia pasquale: Cristo risorto nei nostri cuori. Combattiamo insieme, gli appuntamenti saranno quelli di sempre, vedremo come sarà possibile viverli, ma sempre forti e salvifici per la nostra vita, la Chiesa ed il mondo intero. Io ci sono, spero vogliate esserci anche voi, tutti.

Quaresima allora come tempo di incontro reale e concreto dell’uomo amato, con Dio che lo ama, a tal punto da dare se stesso per amore;
Quaresima come tempo di vita che si genera in ogni situazione di fragilità, sofferenza, malattia e morte;
Quaresima come spazio riconsegnato, in piena libertà, a Dio;
Quaresima come desiderio di lasciarsi penetrare dalla proposta di amore che Dio ci rivolge personalmente;
Quaresima come occasione speciale per scoprire l’estrema concretezza del suo amore;
Quaresima come possibilità unica per dire SI al suo amore.

Solo un SI personale e sincero può fare entrare Dio in noi.

Ricordo i classici e conosciuti gesti e atteggiamenti che caratterizzano da sempre la quaresima e che possiamo vivere, in libertà e verità, in tantissimi modi: la preghiera, il digiuno e la carità.

La CEI ed il nostro Vescovo ci accompagnano, indicando, strada facendo, le modalità celebrative più opportune per i vari momenti quaresimali e pasquali.

17 febbraio: le Ceneri alla messa delle 17:00
19-26 febbraio; 5-12-19-26 marzo: venerdì di quaresima, Via Crucis dopo l’Eucaristia
1-3 aprile: Triduo santo
4 aprile: Pasqua di risurrezione

Padre Antonio

Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *