Una Comunità in festa

Domenica 27 maggio la nostra comunità sarà in festa…
Infatti 15 ragazzi riceveranno per la Prima volta la Santa Eucaristia, ossia faranno la loro “Prima Comunione”. Giorno che noi tutti abbiamo vissuto intensamente e di cui forse ci portiamo dietro la gioia, la serenità e la commozione vera e sincera. L’Eucaristia è il “dono più grande”, bello, utile e prezioso che Gesù ci ha fatto. Non è questo un “modo di dire”, ma deve essere, per noi cristiani, semplicemente la verità. Una verità strabiliante, che nessun uomo al mondo avrebbe mai potuto immaginare o inventare.
Pertanto stiamo parlando di un miracolo che solo Dio, con la sua infinita Onnipotenza, poteva fare. Il miracolo è questo: Gesù, vero Dio e vero uomo, ha istituito il Sacramento dell’Eucaristia e ha dato alla Chiesa il potere di consacrare, per le mani del sacerdote, l’ostia e il vino che, quando il sacerdote pronuncia le parole: “questo è il mio corpo… questo è il mio sangue…” diventano veramente, realmente Gesù. Un miracolo grandissimo. Infatti, nell’Ostia e nel vino consacrati si cela il Corpo, il Sangue, l’Anima e la Divinità di nostro Signore Gesù Cristo. Sì! Nell’ostia e nel vino è presente lo stesso Gesù vissuto sulla terra duemila anni fa. Lo stesso Gesù che guariva ciechi, sordi, muti e paralitici, che risuscitava i morti, che liberava gli indemoniati, che moltiplicava i pani e i pesci, che camminava sulle acque, lo stesso Gesù che è morto e risorto. Tu non lo vedi, ma Lui ha assicurato che questa è la verità che dobbiamo credere. Lo ha detto Lui e noi Gli crediamo. Gesù è venuto in te quando hai fatto la Prima Comunione e viene ogni volta che ti accosti a questo Sacramento. Verrà per la prima volta in questi 15 ragazzi il 27 maggio. Quale dono più grande?
AUGURI

Questa voce è stata pubblicata in Chiesa. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento