Avrete forza e mi sarete testimoni

Giornata diocesana dei giovani ~ Bosa 9 Marzo 2008

E’ sempre triste quando si parla dei giovani e dei giovanissimi come persone senza passioni, interessi, i quali lasciano che la vita trascorra su di loro passivamente; e per me che faccio l’attività di animatore è stato bello vedere smentire tutti questi stereotipi sulla nuova generazione che al contrario partecipa e cerca di essere presente nelle attività parrocchiali e diocesane.
Ed è per questo che ho accompagnato un pullman pieno di ragazzi che hanno voluto partecipare con entusiasmo all’incontro organizzato dalla Pastorale Giovanile Diocesana nella chiesa del Sacro Cuore a Bosa.
E non erano soli!

Insieme a loro circa 600 giovani e più di tutte le associazioni e movimenti diocesani non si sono lasciati scappare l’occasione di un evento di fede, amicizia e riflessione dal tema Avrete forza e mi sarete Testimoni in cui confrontarsi e crescere.
Un popolo variegato, che pur differenziandosi per provenienza, tradizione, cammini, sensibilità ed età ha voluto dare una testimonianza “unica”, forte e di coinvolgimento, una possibilità per mostrare il volto vero della Chiesa, quello che accoglie i giovani, che non ha paura di ballare per dire Dio, di giocare, di sorridere, di proporre domande stringenti, perché Gesù Cristo non è una banderuola, uno specchietto per le allodole, ma è Colui che ci salva.
Ed il filo conduttore di tutta la giornata è sempre stato il passo degli atti degli apostoli “Avrete forza dallo Spirito Santo che scenderà su di voi e mi sarete testimoni” e che ci ha accompagnato per tutta la mattinata in un pellegrinaggio in quattro tappe in cui veniva spiegato, parola per parola, il messaggio datoci da Nostro Signore e che ci seguirà fino alla prossima Giornata Mondiale della Gioventù di Sidney, quest’estate.
Il pomeriggio è stato ulteriormente arricchito dagli stand che i vari gruppi hanno organizzato nella piazza che ci ha accolti (uno fra tutti lo stand su Territorio-cittadinanza-Lavoro del Progetto Policoro), fino ad arrivare al culmine della giornata nella Messa in Cattedrale presieduta dal Vescovo mons. Lanzetti.
Il concerto finale del gruppo musicale OverGen presso il Cottolengo ha concluso una giornata carica di entusiasmo e positività in cui è valsa la pena partecipare: ho visto il volto di tanti giovani soddisfatti e contenti di un’esperienza come questa.

Daniele Santona

Questa voce è stata pubblicata in Chiesa. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento