Consiglio comunale del 1° dicembre 1997

Il primo dicembre alle ore 19 si è riunito il Consiglio Comunale, per la trattazione di alcuni argomenti oggetto degli avvisi preventivamente inviati ai singoli Consiglieri comunali e pubblicati all’Albo Pretorio, con la possibilità da parte dei cittadini di prenderne visione.
Apre la seduta il Presidente che di norma viene rappresentato dal Sindaco, il quale è coadiuvato dal Segretario Comunale, che svolge funzioni consultive; referenti e di assistenza, nonché di verbalizzazione.
Un primo compito del Segretario, è quello di eseguire l’appello nominale dei singoli Consiglieri. Successivamente il Presidente espone i punti all’ordine del giorno aprendo così il dibattito.
Uno dei punti all’ordine del giorno di questo Consiglio, era il seguente: Esame bozza programmatica Patti territoriali del Mejlogu-Logudoro.
Tale patto consiste nel proporre una coalizione tra Comuni rientranti in un certo asse territoriale, comprendente la Nurra di Alghero, la zona del Mejlogu, il Logudoro e il Goceano, tracciandola in base ad indicatori economici, istituzionali e sociali.
II presupposto fondamentale del patto territoriale è quello di trovare uno stretto collegamento tra la realtà turistica e dei servizi di Alghero, con la realtà dei diversi Comuni dell’interno, considerando tale patto come un’opportunità di rivalutazione delle risorse locali e delle capacità umane di questa area.
Tale presupposto fa sorgere contemporaneamente l’esigenza di porre in essere la costruzione di un’arteria stradale, che colleghi Alghero, con i diversi Comuni dell’interno, per far sì che venga frenato lo spopolamento di questi centri.
Altro punto all’ordine del giorno riguarda l’approvazione del progetto preliminare per i lavori di completamento è sostituzione delle linee e dei pali di illuminazione pubblica nelle vie Dante e Piu; progetto che prevede una spesa di £ 66.361000. Tale progetto viene approvato all’unanimità.
Altro punto all’ordine del giorno riguarda l’adozione di un Regolamento Comunale per il procedimento Amministrativo in base alla legge 241/90, che prevede nuove norme in materia di procedimenti amministrativi di competenza degli organi e dell’organizzazione del Comune, e il diritto di accesso da parte di chiunque lo richieda ai documenti amministrativi.
Progetto L.E.D.E.R. 2° che ha come scopo principale quello di aiutare e sostenere lo sviluppo di aree rurali interne, generalmente svantaggiate, con la possibilità da parte dei singoli Comuni di riunirsi in Società Consortili a responsabilità limitata, fra gli enti locali e i soggetti privati, per poter usufruire di finanziamenti messi a disposizione dalla Comunità Europea.
Esauriti tutti gli argomenti all’ordine del giorno, il Presidente dichiara chiusa la seduta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.