Raduno di fede e di gioia a Pozzomaggiore

Domenica 15 giugno la Parrocchia di Pozzomaggiore ha avuto il privilegio ed il dono del Signore di ospitare il raduno diocesano delle Confraternite. A memoria d’uomo non si ricorda in paese una presenza tanto numerosa di Confratelli e consorelle, riuniti in assemblea proprio nei giorni in cui la Chiesa festeggiava la SS.ma Trinità.
Per Pozzomaggiore e per tutti i partecipanti pervenuti da ogni parte della diocesi di Alghero-Bosa, è stata una giornata veramente indimenticabile, e sul volto di tutti si leggeva l’emozione e la gratitudine al Signore per aver concesso un’altra occasione di testimoniare la fede con sentimenti di gioia e con la semplicità autentica, propria di ogni confraternita.

I circa 400 partecipanti, in rappresentanza di 30 Confraternite della Diocesi, dopo aver pregato insieme in una breve processione sfilando con i variopinti abiti e le caratteristiche insegne per le vie del paese sono confluiti nel salone di Santa Croce. Faceva un certo effetto vedere la sala gremita di Confratelli pazientemente composti ed attenti nonostante la giornata di caldo ed afa.
L’assemblea è stata salutata dal Sindaco di Pozzomaggiore Sandro Fara, che con una certa emozione ha accolto i presenti a nome dell’amministrazione comunale e di tutta la cittadinanza. C’è stato poi il saluto del Parroco, P. Quintino Manca; è stato senz’altro suo il merito di aver portato il raduno a Pozzomaggiore ed aver curato con meticolosità l’organizzazione della giornata.
Quindi il coordinatore diocesano delle Confraternite, don Franco Oggianu, ha tenuto il pensiero spirituale sulla Lettera del Papa sul Rosario. E’ stata poi la volta del Priore della Confraternita di Santa Croce del paese ospitante, Graziano Arru, che ha fatto una concisa relazione storico-culturale sulle confraternite di Pozzomaggiore. E’ stata gradita la presenza e l’intervento di Mons. Mastino, l’eminente storico della diocesi, e del dott. Mario, il responsabile diocesano della Confraternita della Misericordia di Alghero.
Dopo l’assemblea ci si è recati in corteo alla Chiesa parrocchiale di San Giorgio dove alle 12,00 la giornata ha avuto il momento spirituale più forte e più sentito con la celebrazione dell’Eucaristia presieduta da mons. Antonio Vacca, Vescovo di Alghero. I bei canti del Coro di Pozzomaggiore ci hanno aiutato a vivere questo intenso momento di fede insieme al Vescovo ed ai Sacerdoti presenti. Le parole e gli insegnamenti del Vescovo guideranno le nostre Confraternite nelle riunioni e nelle riflessioni comunitarie al rientro nelle nostre realtà parrocchiali.
Dopo la Messa il corteo festoso si è radunato nell’ameno colle di San Pietro a poche centinaia di metri dal paese dove la Comunità parrocchiale ha invitato tutti i partecipanti a pranzo.
E’ stato anche questo un momento di crescita e di condivisione, di scambio di opinioni e di esperienze ed un’occasione per le varie associazioni per fraternizzare e conoscersi meglio.
La giornata nel complesso è stata per tutti un’occasione indimenticabile per testimoniare la propria fede e per vivere con gioia delle esperienze in comunione con la Chiesa e con i fratelli di diverse comunità.
La Confraternita di Santa Croce, unitamente al Parroco, ringraziano di vero cuore tutti coloro che con la loro collaborazione o la loro offerta (e sono stati veramente tantissimi) sono stati coinvolti nell’organizzazione di questa festa; non facciamo nomi, ma ognuno sa quanto ha fatto, e a tutti assicuriamo di ricordarli nelle nostre preghiere.
Grazie, grazie.

Il Priore Graziano Arru

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.