Per chi suona la campana?

Consentiteci di tornare brevemente su un argomento che sta’ a cuore agli amministratori del Comune, agli addetti ai lavori ma in particolare a tutti noi: “La raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani e di quelli differenziati”.
Lo facciamo nella consapevolezza, purtroppo, di non ottenere i risultati sperati e, consentitemi, di riproporlo a mo di filippica.
Vi illustro come penso avvenga il conferimento da parte dei pozzomaggioresi.
In un’unica busta vengono riversati ogni genere di rifiuti: alimentari, carta, imballaggi di cartone, batterie esauste, vetro, plastica… e chi più ne ha…
E le isole ecologiche per la raccolta differenziata? Vuote, inutili, come che non esistano, che non ci costino niente.

Disattendendo queste semplici norme abbiamo infranto regolamenti e leggi, non abbiamo avuto rispetto dei diritti degli altri, favorito l’inquinamento ambientale, causato il conseguente aumento delle spese di gestione del servizio.
Dieci con lode e bacio accademico, con probabile multa, sicuramente salata.
Proviamo ad utilizzare bene le campane per la raccolta differenziata. Conferiamo esclusivamente i RSU dopo le ore 18 e mai nei prefestivi; richiudiamo bene le buste, rivolgiamoci ai competenti uffici comunali per ogni necessità o problema, saremo sicuramente ascoltati.
Grazie

Geom. Tonino Pischedda
Funzionario responsabile servizi amministrativi e ambientali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.