L’ACR riparte e … Festa si farà!

Dal mese di ottobre è ripresa l’attività dell’ACR con l’animazione dei tre diversi gruppi di età (6/8, 9/11, 12/14).
Ogni domenica pomeriggio dalle 15.30 alle 17 i ragazzi si incontrano nei locali di Santa Croce per vivere la proposta educativa dell’azione cattolica facendo un cammino di fede con gli altri ragazzi e con un amico speciale: Gesù.
Lo slogan di quest’anno è “… festa si farà”, ed invita i ragazzi a scoprire la bellezza e l’importanza dello stare insieme, il valore dell’amicizia, della gratuità per vivere in pace ed armonia con tutti. (altro…)

Continua...

Nuove leve dell’Azione Cattolica

Domenica 23 novembre si è concluso il tesseramento all’A.C. per l’anno 97/98.
La nostra associazione parrocchiale quest’anno è formata da 136 ragazzi (53 nella fascia 6/8 anni, 41 in quella 9/11 anni e 42 m quella che va dai 12 ai 14 anni), 9 giovanissimi, 15 giovani, 41 adulti e 2 coppie di sposi. (altro…)

Continua...

Nasce il giornalino Comunità

Capitandoti tra le mani questo foglio, forse la prima domanda che ti sarà venuta in mente sarà stata: cos’è? perché?
Semplice: è un foglio che vuole essere un mezzo, uno strumento di collegamento e di comunione con tutte le famiglie di Pozzomaggiore; non è che in paese comunicare sia difficile! però credo che questo foglio possa aiutare non solo a venire a conoscenza di certe cose, ma anche a ricordare e a riflettere.
E’ un foglio che parte dalla parrocchia per comunicare: è la “voce della Parrocchia”, che vuole arrivare a tutti soprattutto per aiutare a “fare comunità”; e perché le persone sole, anziane, ricevendo questo foglio possano sentirsi meno sole.
Già, proprio questo è lo scopo.
La parrocchia è una “famiglia di famiglie”, in cui tutti dobbiamo sentirci a nostro agio, in cui tutti dobbiamo avere il nostro ruolo, il nostro posto; dove tutti dobbiamo apportare la propria collaborazione.
Il mio augurio che questo sforzo sia gradito e accettato da tutti; soprattutto che ogni qualvolta vi capita tra le mani questo foglio possiate valorizzarlo, leggerlo e pensare che qualcuno ha pensato a voi perché vuole un paese più unito, più vivo, un paese che sappia essere veramente una “comunità”.

Il Parroco

Continua...