Dietro la maschera… l’identità di un popolo

Dietro la maschera… l’identità di un popolo è il titolo del libro frutto di un impegnato lavoro di ricerca iniziato nell’anno 2012 da Francesco Bosincu, Mario Carta, Alessia Casule, Sonia Cipriani, Giulia Deriu, Oscar Espinosa, Chiara Fadda, Federica Marchesi, Arianna Nurra, Antonio Peralta, Alessio Piras, Monica Sassu, Valentina Serra, Edoardo Solinas, Samuel Spanu e Shy Ye Zhao, alunni della 3 B della nostra prestigiosa scuola media, presentato lo scorso 27 giugno nei giardini del Museo del Cavallo, che ospita nelle scuderie una ricca rappresentazione pittorica e fotografica delle maschere carnascialesche e una riproduzione di alcune di queste, con la tecnica della carta pesta.

Una ricerca sugli usi e costumi, culturali e spirituali, di varie comunità. I nostri ragazzi, guidati nel lavoro con grande passione, pazienza e competenza, dalla professoressa Carla Minzoni, coadiuvata dalle professoresse Simona Cauli e Maria Laura Fadda, per l’aspetto artistico, e dalle professoresse Lucia Pais e Marina Masia, hanno consegnato alla scuola, ai genitori, alla cultura, un’opera a dir poco singolare, preziosa nei contenuti, di piacevole lettura.
Hanno raccontato le testimonianze raccolte dagli anziani di Pozzomaggiore, Cossoine e Mara, sugli antichi modi di dire, di momenti collettivi di festa dei tempi passati. Il lavoro dei nostri ragazzi porterà ad una conoscenza più profonda delle tradizioni e della nostra storia, alla conservazione del patrimonio artistico e culturale dei nostri paesi. Presenti i Sindaci di Mara e Cossoine, molti amministratori locale del territorio, il capitano dei Carabinieri Gianni Di Carlo, insegnanti, associazioni culturali e tanti alunni, subito dopo le relazioni della professoressa Minzoni, della preside Maria Luisa Pala, è seguito il simpatico intervento – che sapeva tanto di lectio magistralis – dell’alunno Edoardo Solinas, che la dice tutta sull’ottimo livello di preparazione raggiunta dai nostri studenti. La professoressa Dolores Turchi, fra le massime autorità in Sardegna sui carnevali e le maschere etniche, ha svolto un’appassionante relazione. Ha chiuso i lavori il nostro assessore alla cultura, Anna Marchesi, che ha ringraziato tutti i presenti e invitato i ragazzi a proseguire nell’attività di studio e ricerca.
Un simpatico rinfresco è stato gentilmente offerto dai genitori degli alunni, che ringraziamo. La mostra sarà visitabile per tutta l’estate. Grazie ragazzi, siete il nostro orgoglio.

Tonino Pischedda

Questa voce è stata pubblicata in Cultura, Vita paesana. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento