Pranzo comunitario: vince la voglia di stare insieme

Nello scorso periodo il Parroco ha pensato di proporre con l’inizio della Quaresima, un pranzo comunitario una volta alla settimana, il giovedì, per le persone sole. La solitudine è una povertà e trascorrere insieme un po’ di tempo può alleviare quel senso di frustrazione che talvolta si insinua nella persona fino a far star male.

Le motivazioni per cui non troppi hanno aderito e risposto all’invito possono essere varie: un senso di vergogna, disturbi vari per cui non si può mangiare normalmente, il pensiero che quei soldi che la parrocchia spende per il pranzo potrebbero essere utilizzati per aiutare chi, lontano da noi, non ha il necessario per sfamarsi, talvolta il disturbo che si sente per nuove iniziative che non si erano mai fatte e tanti altri motivi forse intimi e profondi. Comunque giovedì 12 marzo, si è dato inizio all’iniziativa e ben venticinque persone, fra cui 2 uomini, hanno partecipato con grande gioia e serenità a ritrovarsi insieme intorno ad un tavolo per condividere un pasto semplice ma completo.
A detta di tutti i partecipanti sono stati contentissimi ed intendono continuare e sollecitare altre persone sole a condividere fraternamente, attorno al proprio parroco, quell’ora di serenità e di compagnia.
Un grazie profondo a P. Quintino che cerca sempre qualche modo perchè la comunità diventi sempre più famiglia.

Lidia Alasia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.