Festa di Sant’Antonio Abate 2002

Con immensa fede e grande devozione ci accingiamo ad organizzare per la seconda voltala festa di Sant’Antonio Abate nei giorni del 16 e 17 gennaio 2002 che sarà preceduta dal triduo. Per questa festa ci ritroveremo, finalmente, nella chiesa del convento che è il luogo dove è collocata la statua raffigurante il Santo.

Crediamo che ritrovarci tutti insieme sia un momento di socializzazione nel quale, anche solo per poco tempo, dimenticheremo le nostre preoccupazioni e i grandi problemi che affliggono il mondo intero. In questo momento il nostro pensiero è rivolto, con affetto, a Maria Antonietta che, in ospedale, lotta contro il male che l’affligge ma che voleva che questa festa venisse organizzata nel migliore dei modi. Per lei saranno rivolte le nostre preghiere al Santo nei giorni del triduo e della festa.
Su proposta del nostro Parroco vorremmo che tutti gli allevatori, in considerazione del fatto che sant’Antonio è il loro patrono, fossero presenti alla Santa Messa del giorno 17 al termine della quale saranno benedetti tutti gli animali e per questo invitiamo tutti a portarne qualcuno (cavalli, asinelli, cani, gatti, galline, uccellini, pecore, agnellini, maialini, ecc.).
Il programma dei festeggiamenti sarà il seguente:
14 e 15 gennaio 2002, ore 17: in convento triduo di preghiera;
16 gennaio 2002, ore 17: Vespri solenni e benedizione del fuoco; ore 20 in piazza convento conviviale (qualora le condizioni meteorologiche non lo permetteranno ci ritroveremo alla stessa ora a Santa Croce);
17 gennaio 2002, festa del Santo, ore 17: Santa Messa, benedizione degli animali e scambio delle bandiere.
Confidiamo nella partecipazione di tutti i cittadini sia alle manifestazioni religiose che a quelle civili.
Da parte nostra ci sarà il massimo impegno nell’organizzazione affinché si ottenga un risultato migliore rispetto a quello, non del tutto negativo, dell’anno precedente.

Il comitato organizzatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.