Progetto vetrate

Così lo abbiamo chiamato il progetto che dovrebbe vedere la sostituzione dei comuni vetri che attualmente si trovano nelle finestre della Chiesa parrocchiale di San Giorgio con delle vetrate artistiche istoriate raffiguranti i momenti più significativi della nostra Storia della Salvezza: l’Annunciazione, la nascita di Gesù, il Battesimo, la Predicazione, l’Ultima Cena e la Risurrezione. Nel rosone centrale invece va riprodotta la Pentecoste, perché da questa nasce la Chiesa di Cristo.

Oltre a queste vetrate policrome, che sicuramente avranno il pregio di impreziosire ulteriormente il Tempio santo di Dio, alcune finestre saranno rese apribili elettricamente in modo che d’estate possa circolare un po’ d’aria. Ma come vengono realizzate queste vetrate? Una volta creato il disegno si passa su cartone in grandezza naturale. Si scelgono e si tagliano i vetri, poi si dipingono i particolari e si cuoce il vetro a 650°C. Quindi si tesse l’impiombatura seguendo lo schema dei tagli e delle sagome. Infine i pannelli vengono collocati nella loro posizione definitiva nel telaio della vetrata assieme a un altro vetro del tipo VISARM 32 che ha 4 funzioni: antisfondamento, antinfortunio, coibentante acustico e coibentante termico.
Il costo complessivo è previsto intorno ai 14.000 euro per le finestre e 9.000 euro per il rosone.
Affinché il progetto possa realizzarsi si richiede la generosità di tutta la popolazione ricordandoci che è sempre un vanto per tutto il paese quando si ha una bella chiesa.
Mi affido pertanto alla vostra generosità, che non è mai mancata, e questa sarà anche segno positivo che l’iniziativa è non solo gradita, ma anche condivisa. Grazie.

Padre Quintino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.