Ricordando l’ing. Tinuccio Manca

Ciao Tinuccio, è con grande commozione e sincero rimpianto che volevo ricordarti agli amici, ai vecchi compagni di scuola e a quanti hanno avuto modo di conoscerti nella tua breve vita. Volevo ricordare la tua sincera amicizia, la tua giovialità, la tua disponibilità, la tua professionalità.
Sapevi dare molto, perché eri MOLTO, anche senza chiedere.
“Quest’anno parteciperò senz’altro all’incontro dei vecchi compagni di scuola, tè lo assicuro”, mi dicesti durante l’ultimo nostro incontro il 29 dicembre, non ci sarai. Così ha voluto il Signore nel suo imperscrutabile disegno.
Ci guarderai dal cielo dove un giorno ci rivedremo per godere della luce di Dio.
Ciao Tinuccio, ti vogliamo bene.

Tonino Pischedda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.