In ricordo di Maria Baingia Cuccuru

Era la vice nonna di Pozzomaggiore, la signora Maria Baingia Cuccuru, vedova di Giovanni Pietro Manca, preceduta per età solo dalla signora Antonia Francesca Manca, che il prossimo 13 dicembre doppierà il traguardo dei 100 anni, infatti avrebbe compiuto il secolo di vita il 6 giugno 2006. Lo scorso 6 giugno, giorno in cui compì il novantanovesimo anno di età, insieme ai miei e quelli degli amministratori comunali le portai gli auguri di tutti i pozzomaggioresi.

Improvvisamente la sera del 1° agosto, mentre mestamente consegnavamo nelle braccia del Signore l’anima del compianto Vittorio Cossu, strappato alla vita in un terribile incidente stradale, ragazzo solare, pieno di vita, generoso e gioioso, anche essa faceva ritorno alla casa del Padre, confortata dalla presenza dei figli Emanuele e Giovanna e dai nipoti.
Di lei ricordiamo la dedizione alla famiglia, la assidua frequentazione dei sacramenti. Non mancò mai in tutta la sua vita di fare la comunione in particolare ogni primo venerdì del mese. Vero esempio di vita cristianamente vissuta.
Sono sicuro che zia Maria Baingia, Vittorio e l’indimenticabile amico Gigi Pintore, anche lui immaturamente scomparso dopo nove mesi di indicibili sofferenze causate da una terribile malattia che sicuramente gli hanno forgiato l’anima e aperto le porte del paradiso continueranno a guardarci con occhio attento dal cielo.

Tonino Pischedda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *