Pozzomaggiore meta di pellegrinaggi e devozione

Il 15 giugno 2019, la Chiesa di Sardegna ha vissuto un’altra indimenticabile pagina della sua storia. Il nome della Ven. Edvige Carboni veniva inserito nel catalogo dei beati e dei santi della Chiesa Cattolica L’ottavo Beato in 36 anni. La celebrazione è stata storica soprattutto per la nostra diocesi di Alghero-Bosa che, nei suoi oltre cinquecento anni di storia, vede salire agli onori degli altari una sua figlia. Le quasi 6000 persone presenti alla cerimonia hanno mostrato l’ammirazione per la santità di costumi di Edvige, lievito vivo e sale del Vangelo. La sua fama di santità è sempre più in espansione.
Dovendo trarre le somme di un intero anno trascorso da quel 15 giugno, si deve affermare che esso è stato positivo e ricco di iniziative, come la benedizione della bandiera religiosa in onore di Edvige, impartita dal cardinale Angelo Becciu. Il giorno dopo, domenica 16 giugno, con grande partecipazione di popolo, Padre Mauro Maria Morfino, nonostante la sua convalescenza, era nuovamente a Pozzomaggiore per la S. Messa di ringraziamento. La traslazione del corpo della Beata a Pozzomaggiore ha coinvolto e richiamato ulteriormente i fedeli alle varie celebrazioni e agli spazi di preghiera, singola o collettiva. Il clima di festa è perdurato vivo per tutto l’autunno. Da tutte le parti della Sardegna, sin dal mattino presto fino a sera si arrivava a Pozzomaggiore per rendere omaggio alle spoglie della Beata. Il 14 di luglio, giorno in cui si è ricordata la stimmatizzazione di Edvige, è stato ancora presente il nostro vescovo. Giovedì 27 giugno Radio Maria ha trasmesso un programma tenuto da Mons. Pietro Brazzale di Padova completamente dedicato alla nuova Beata. (altro…)

Continua...